Skip to content

La bellezza della montagna in autunno

All’arrivo dell’autunno in tanti, in particolare gli amanti della stagione estiva, sperimentano un senso di malinconia. Umore mesto, apatia, irritabilità, che si percepisce mentre i giorni si accorciano, le temperature diventano più frizzanti e le foglie cadono al suolo. Una sensazione accentuata, molto spesso, dalla fine delle vacanze estive. L’autunno non merita, però, di essere affrontato augurandosi che finisca presto, infatti è una stagione magica, in grado di offrire l’occasione di vivere momenti ed esperienze irripetibili. L’autunno è il momento perfetto per concedersi escursioni e camminate in montagna e nella natura. Il sole è tiepido e l’aria fresca e frizzante, capace di rinvigorire anche l’animo più pigro. In questo periodo dell’anno si può godere della pace e del silenzio dei boschi, immergendosi nelle meravigliose sfumature di colore che solo questa stagione sa offrire. Scoprire i posti vicini a casa diventa ancora più interessante durante l’autunno. Scegliere la mattina presto o il tramonto per questo tipo di attività può regalare incontri fortuiti con gli animali selvatici. Questi sono più facili da scorgere nella stagione autunnale, perché si avventurano allo scoperto in cerca di cibo prima dell’arrivo dell’inverno.

Se invece si vuole vedere il verde estivo cedere il passo al rosso, al giallo e all’arancione autunnali si possono organizzare un’escursione per ammirare il così detto “foliage”. Questo fenomeno è tipico di zone molto boscose, dove è possibile osservare le chiome degli alberi colorare il paesaggio di toni accesi e ricoprire il suolo con un manto di foglie secche, regalando panorami stupendi in cui passeggiare. Mentre si cammina nella bellezza della natura, sia la nostra mente che il nostro corpo, godono di benefici notevoli. Questo grazie all’attività fisica svolta e alle sensazioni di pace e tranquillità che un paesaggio autunnale può donare. Andare a camminare almeno 3 volte a settimana contrasta infatti gli effetti negativi della sedentarietà, migliorando la salute del cuore e del sistema circolatorio. Questa attività stimola anche i muscoli e rafforza le ossa, tanto più se si scelgono sentieri in montagna o percorsi immersi nella natura dotati di qualche dislivello. Per avere benefici durevoli nel tempo bisognerebbe fare lunghe camminate, così dà attivare il metabolismo. Questo aiuta nella regolazione del peso corporeo e del senso di fame e permette di rilassare la mente, migliorando umore e creatività. Diversi studi scientifici hanno evidenziato che camminare immersi nella natura apporta numerosi benefici, primo fra tutti la riduzione di ansia e stress. Questo tipo di attività stimola la produzione di endorfine che migliorano l’umore e che proteggono da noia, senso di solitudine e depressione. Andare a camminare in autunno è allora uno dei migliori regali che ci si possa fare perché, non solo rende più felici, ma migliora anche la salute.

Il Malcantone è una terra ricca di montagne con viste mozzafiato e percorsi che stimolano il gusto della fatica, con sentieri che superano i 300 Km di lunghezza collegando fra loro le più belle località del Malcantone. La vetta più famosa e rappresentativa della regione è sicuramente il Monte Lema, con i suoi 1.624 metri di altezza. Dalla sua terrazza naturale si dominano le vallate del Ticino meridionale, del Lago di Lugano, delle valli del luinese e del Lago Maggiore. Altra vetta di una bellezza mozzafiato è sicuramente il Monte Gradiccioli ( 1.936 metri ). I suoi versanti scendono su tre vallate: a sud verso il Malcantone, a est verso la Valle del Vedeggio e a ovest verso la Val Veddasca. Meno imponente, ma altrettanto affascinante è il Monte Mondini ( (813 metri ), che assieme al Monte Rocchetta forma un piccolo crinale che separa la Valle della Magliasina dalla Valle della Tresa, a sud-est del Monte Lema. ll Monte Magno ( 1636 metri ) si trova, invece,  sulla panoramica cresta tra il Monte Tamaro e il Monte Lema. Il Monte Ferraro ( 1.494 ) si distingue per il suo cupolone erboso sormontato da un grande ometto di pietre.

Insomma il Malcantone è un vero paradiso per tutti quelli che vogliono godersi la bellezza e i colori dell’autunno.

Condividi!

Share on Facebook
Share on Twitter
Share on LinkedIn
Share on Pinterest