Skip to content

Oggi cento anni fa nasceva il Golf Club Lugano

Magliaso, 24 novembre 2023. A 100 anni dalla fondazione del Golf Club Lugano a Magliaso, il club si appresta a concludere un anno ricco di eventi e festeggiamenti. Nel corso dell’anno sono stati organizzati una serie di importanti appuntamenti tra cui, in particolare, un’esposizione temporanea di opere d’arte sul percorso in collaborazione con Musec Lugano che ha riscosso notevole successo grazie a diverse giornate di visite guidate aperte a soci e ospiti esterni. Si sono disputate varie gare di livello nazionale tra cui lo Swiss Hickory Open, con grande risalto dato al Ticino grazie a visitatori da tutta la Svizzera e dall’estero. È stato pubblicato un libro che ripercorre la storia dei cento anni del club e inoltre, posata una scultura di Ivo Soldini come omaggio a Josefa von Riedemann. I festeggiamenti si concludono con una cena di fine anno che avrà luogo il prossimo 2 dicembre.

La storia del Golf Club Lugano

Il Golf Club Lugano nasce da una storia d’amore. Quella di Erwin von Riedemann, uomo d‘affari tedesco stabilitosi in Ticino a inizio del ventesimo secolo, per la sua amata moglie Josefa, appassionata giocatrice di golf. Per permetterle di praticare in Ticino il suo sport preferito, il marito decise – con l’aiuto del barone Hans-Heinrich Thyssen-Bornemisza – di costruire un campo da golf di nove buche nel territorio tra Magliaso e Caslano. L’operazione fu appoggiata dalla Pro Lugano e dalla Società degli Albergatori con l’intento di attirare un numero ancora maggiore di turisti nella regione. L’inaugurazione avvenne il 24 novembre 1923 e gli invitati raggiunsero Magliaso con il treno. A quel tempo il club contava una cinquantina di membri, in maggioranza stranieri e il segretario era il maggiore H. Ternan. Di conseguenza da subito la lingua ufficiale nel club fu l’inglese. Interessante è anche il fatto che già allora lo sport era praticato da uomini e donne che gareggiavano insieme; il periodo favorito dai turisti stranieri era l’inverno. Durante il periodo bellico il Golf Club Lugano diede il suo contributo all’economia svizzera di guerra e alla produzione agricola, piantando granoturco e patate su parte del terreno. Alla fine della guerra il Club si ritrovò in una profonda crisi, con il campo in cattive condizioni e pochi giocatori. La situazione migliorò lentamente e verso a metà degli anni ’60, con la crisi superata, si pensò a nuovi progetti, iniziando nel 1965 con l’ingrandimento della Club House e nel 1971 con l’estensione del campo a 18 buche, su un terreno di soli 32 ettari. Nel 1988 un violento incendio distrusse la Club House e di conseguenza fu ristrutturata l’antica Cartaia di Magliaso, che ancor oggi è la sede del Golf Club. Gli anni seguenti furono dapprima caratterizzati da un boom di giocatori, tanto che si dovette introdurre una lista d’attesa per i nuovi soci. Negli ultimi anni, in seguito alla diminuzione dei soci giocatori causata dalle crisi dei mercati immobiliari e finanziari, il Golf Club Lugano ha introdotto un innovativo tariffario e offerte concorrenziali per chi vuole iniziare questo sport, che hanno permesso di accogliere numerosi nuovi soci.

Il Golf Club Lugano oggi

Da anni numerosi sforzi sono rivolti a rendere più attrattivo il percorso, investendo molto sul campo e nelle infrastrutture. L’uso di concimi e pesticidi chimici è proibito, trovandosi il campo in una zona di protezione della falda freatica. Di conseguenza, ovunque prospera una grande varietà di fauna e flora. Oggi il club conta più di 800 soci, tra cui un centinaio di giovani e juniores. Il Club dà lavoro a 17 collaboratori fissi e due stagionali. Il Comitato del Golf Club Lugano è presieduto da Giuseppe Rossi e composto da Gabriela Cotti Musio, Nicolas Girotto, Isabella Guglielmone, Philipp Peter, Marco Puffi e Pietro Vicari.

Per informazioni: Segreteria Golf Club Lugano, Via Bött 2 – 6983 Magliaso info@golflugano.ch www.golflugano.ch +41 91 606 15 57

Condividi!

Share on Facebook
Share on Twitter
Share on LinkedIn
Share on Pinterest