Yoga a casa per rilassarsi

Yoga a casa per rilassarsi

Tutti noi in questo periodo stiamo affrontando un periodo di quarantena a causa della pandemia per Covid-19.

Siamo costretti in casa per tutto il giorno, molto spesso senza la possibilità di svolgere le nostre attività lavorative.

In più si sperimenta l’ansia data dalle notizie provenienti dalla tv e da internet. La situazione, quindi, non è certo delle migliori.

I continui pensieri negativi, associati e personalità molto emotive, possono accentuare gli stati d’ansia che a lungo andare possono diventare cronici.

I sintomi dell’ansia si manifestano poi anche nel corpo e causare varie problematiche:

  • Mal di testa
  • Disturbi gastrointestinali o genito-urinari
  • Sudorazione eccessiva
  • Inappetenza o fame compulsiva
  • Iperattività
  • Irritabilità
  • difficoltà nella respirazione
  •  insonnia
  •  cefalea
  •  asma 

Per combattere  l’ansia e lo stress possiamo affidarci allo Yoga. E’ una pratica millenaria, che fa bene a corpo, postura, respiro e spiritualità.

Lo si puo’ svolgere anche da casa e come principianti, facendosi aiutare da pubblicazioni e libri sul tema o dagli innumerevoli tutorial che si trovano in rete. 

Le seguenti cose aiuteranno a creare un ambiente favorevole alla disciplina:

1 Un tappetino confortevole 

2 Un asciugamano e una coperta

3  Abbigliamento comodo

Ecco alcuni esercizi:

Posizione del bambino ( Balasana )

La posizione del bambino è tra le più utili per scaricare lo stress e allo stesso tempo allungare i muscoli della schiena.

Questi muscoli sono spesso vittima del peso delle nostre giornate e dei nostri problemi.

Posizione dell’albero ( Vrksasana )

Per funzionare correttamente questa posizione deve essere eseguita in silenzio e completamente concentrati così da non perdere l’equilibrio.

Piegamento in avanti in piedi ( Uttanasana )

Ottimo per combattere l’ansia. Piegarsi in avanti, infatti, permette alla testa di scaricare tutte le sue tensioni e al corpo di concentrarsi per restare in equilibrio senza pensare ad altro.

Gambe al muro ( Viparita Karani )

Tenere le gambe alzate appoggiate al muro stimola la circolazione nel corpo e aiuta a rilassare schiena, spalle e testa. Inoltre permette di concentrarci sulla nostra mente ascoltando solo il nostro respiro.

Posizione di abbandono ( Savasana )

Le sequenze yoga terminano sempre con la posizione di abbandono, sdraiati a terra, in meditazione.

Questa posizione è necessaria per raccogliere i pensieri e le energie positive tirate fuori durante la sessione.

Anche l’atteggiamento con cui affrontiamo le lezioni e la pratica è molto importante.

Vi consigliamo quindi di:

  • Respirare sempre in maniera costante e profonda
  • Seguire il vostro ritmo 
  • Non lottare contro i pensieri. Se ci sono osservarli e poi lasciarli andare.
  • Essere positivi, sia durante che prima che dopo la pratica

Condividi!

Condividi su facebook
Share on Facebook
Condividi su twitter
Share on Twitter
Condividi su linkedin
Share on Linkdin
Condividi su pinterest
Share on Pinterest